Per il Garante per la Privacy occorre maggiore consapevolezza circa i termini di utilizzo dei propri dati personali da parte delle app installate sui nostri smartphone